Ecco come aumentare la resa di una pianta di cannabis

Aumentare il peso e la resa finale di una pianta di cannabis richiede una serie di passaggi e cure appropriate durante tutto il ciclo di crescita. Ecco una guida dettagliata su come farlo:

 

Scegli la giusta genetica:

Iniziare con semi di alta qualità è un passaggio cruciale per garantire una resa finale soddisfacente. Le varietà di cannabis con una resa più alta sono spesso quelle con un alto contenuto di THC e una buona struttura di crescita.

 

Utilizza un substrato di alta qualità:

scegliere un substrato di alta qualità può aiutare a fornire alla pianta tutti i nutrienti necessari per la crescita sana. Assicurati di utilizzare un substrato ben drenato e ricco di nutrienti.

 

Fornisci una luce adeguata:

una luce adeguata è fondamentale per la crescita sana della pianta di cannabis. Se si utilizza una luce artificiale, è importante scegliere la giusta lampada e posizionarla ad una distanza adeguata dalla pianta.

 

Fornisci nutrienti adeguati:

le piante di cannabis richiedono una serie di nutrienti essenziali per la crescita sana. Utilizza un fertilizzante di alta qualità e segui le indicazioni per garantire che la pianta riceva tutti i nutrienti necessari per una crescita ottimale.

 

Pratica la potatura:

la potatura aiuta a promuovere una crescita più robusta e una migliore distribuzione dei nutrienti nella pianta. Rimuovi eventuali foglie o rami morti o danneggiati, e assicurati di potare la pianta in modo corretto per promuovere una crescita vigorosa.

 

Controllo della temperatura e dell'umidità:

assicurati di mantenere una temperatura costante e un'umidità relativa adeguata nell'ambiente di coltivazione. La temperatura ideale per la coltivazione della cannabis è di solito compresa tra i 20 e i 28°C, mentre l'umidità relativa ideale varia durante le diverse fasi di crescita.

 

Monitora il pH dell'acqua e del substrato:

il pH dell'acqua e del substrato è importante per garantire che la pianta riceva i nutrienti necessari per una crescita sana. Monitora regolarmente il pH dell'acqua e del substrato e correggilo se necessario.

 

Utilizza tecniche di coltivazione avanzate:

tecniche come il LST (low-stress training) e lo SCROG (screen of green) possono aiutare a massimizzare la resa finale della pianta di cannabis. Queste tecniche possono aiutare a promuovere una crescita più uniforme e a distribuire meglio i rami della pianta.

Seguendo questi passaggi, puoi aumentare il peso e la resa finale di una pianta di cannabis, ma ricorda che il successo della coltivazione dipende anche dalla genetica della pianta, dalle condizioni ambientali e dalla cura adeguata della pianta durante tutto il ciclo di crescita.

 

Come Scegliere la giusta genetica per avere una pianta che produce molto?

Scegliere la giusta genetica è fondamentale per ottenere una pianta di cannabis che produce molto. Ecco alcuni consigli per scegliere la giusta genetica:

  1. Conosci le tue esigenze: prima di scegliere una varietà di cannabis, considera le tue esigenze e preferenze. Ad esempio, se desideri una pianta con un alto contenuto di THC, scegli dei semi di cannabis con un alto contenuto di THC. Se desideri una pianta che cresca rapidamente, cerca una varietà con un ciclo di crescita breve.

  2. Leggi le recensioni: leggere le recensioni di altre persone che hanno coltivato una determinata varietà di cannabis può aiutarti a capire le sue caratteristiche e prestazioni. Cerca recensioni affidabili da fonti verificate.

  3. Scegli un fornitore affidabile: scegliere un fornitore affidabile e di alta qualità è importante per garantire che i semi che acquisti siano autentici e di alta qualità. Fai ricerche approfondite sui fornitori di semi di cannabis prima di effettuare un acquisto.

  4. Considera la struttura di crescita: la struttura di crescita della pianta di cannabis può influire sulla quantità di resina e fiori che produce. Scegli una varietà con una struttura di crescita solida e vigorosa per massimizzare la resa.

  5. Scegli varietà premiate: molte varietà di cannabis hanno vinto premi per la loro resa, qualità e caratteristiche. Cerca varietà premiate e conosciute per la loro alta resa e qualità.

  6. Scegli varietà resistenti alle malattie: le piante di cannabis sono soggette ad alcune malattie e parassiti, ma alcune varietà sono più resistenti di altre. Scegli una varietà nota per la sua resistenza alle malattie e parassiti per garantire una crescita sana e una resa elevata.

 

semi femminizzati ad alta resa


Che nutrimento devo dare per aumentare la resa finale?

Per aumentare la resa finale della pianta di cannabis, è importante fornire alla pianta una corretta alimentazione con i nutrienti necessari. Ci sono tre macro-nutrienti fondamentali di cui la pianta di cannabis ha bisogno: azoto (N), fosforo (P) e potassio (K). Inoltre, la pianta ha anche bisogno di micro-nutrienti come zinco, magnesio, ferro, manganese e molibdeno.

Ecco una breve panoramica sui nutrienti di cui la pianta di cannabis ha bisogno durante il ciclo di crescita:

  1. Fase vegetativa: durante questa fase, la pianta ha bisogno di un alto contenuto di azoto per favorire la crescita delle foglie e dei rami. È consigliabile utilizzare un fertilizzante ad alto contenuto di azoto, preferibilmente organico.

  2. Fase di fioritura: durante questa fase, la pianta ha bisogno di un alto contenuto di fosforo e potassio per stimolare la formazione dei fiori e migliorare la resa. Si consiglia l'utilizzo di un fertilizzante specifico per la fase di fioritura, con un rapporto NPK più elevato in fosforo e potassio.

  3. Fase di maturazione: durante questa fase, la pianta ha bisogno di meno azoto e più potassio per aiutare i fiori a maturare e migliorare la densità delle cime. Si consiglia di utilizzare un fertilizzante con un alto contenuto di potassio, preferibilmente organico.

In generale, è importante seguire le indicazioni del produttore del fertilizzante e dosare correttamente i nutrienti. È inoltre consigliabile utilizzare prodotti di alta qualità per garantire una nutrizione equilibrata e migliorare la resa della pianta di cannabis.

 

Quanto deve essere il ph della soluzione nutritiva per avere la resa massima?

Il pH della soluzione nutritiva è un fattore importante per garantire una resa massima nella coltivazione della cannabis. La pianta di cannabis assorbe i nutrienti attraverso le radici e il pH della soluzione nutritiva influisce sulla disponibilità dei nutrienti per le radici.

In generale, il pH della soluzione nutritiva dovrebbe essere tra 5,5 e 6,5 per la coltivazione idroponica e tra 6,0 e 6,8 per la coltivazione su substrato. Tuttavia, il pH ideale può variare a seconda del tipo di coltura e del substrato utilizzato.

Se il pH è troppo basso (acido), alcuni nutrienti come il fosforo, il calcio e il magnesio possono diventare meno disponibili per la pianta. Al contrario, se il pH è troppo alto (basico), alcuni nutrienti come il ferro, lo zinco e il manganese possono diventare meno disponibili.

È quindi importante monitorare regolarmente il pH della soluzione nutritiva e correggerlo se necessario, utilizzando acido o base in base al caso, al fine di garantire una corretta disponibilità dei nutrienti per la pianta di cannabis e massimizzare la resa.

 

Lista Migliori Semi ad Altissima Resa 2023:
  1. Fast Buds - Green Crack Auto
    Fast Buds - Green Crack Auto
    Valutazione:
    100%

    A partire da 11,50 €